• Home
  • Blog
  • Cucina
  • Lo yogurt fatto in casa!
  • 3252

    Lo yogurt fatto in casa!

    Lo yogurt fatto in casa è una cosa meravigliosa. Produrre dello yogurt bello denso e cremoso, è una cosa alla portata di tutti, basta seguire poche semplici regole. Di seguito troverete le istruzioni passo per passo per ottenere un ottimo yogurt, sodo e compatto, con la vostra yogurtiera. Bastano infatti 5 minuti di lavoro, 8/12 ore circa di incubazione nella yogurtiera, e pochi giorni perché vada a ruba. 
     

    LA SCELTA DEL LATTE

    LATTE

    Il latte, quasi inutile dirlo, è la base dello yogurt. Spesso si ripone tutta l'attenzione sui fermenti e si lascia in secondo piano la scelta del latte. Vi consigliamo quello intero, ma si può usare anche quello parzialmente scremato. Sappiate però che la consistenza non sarà mai bella cremosa.

    Se utilizzate il latte fresco intero, dovete necessariamente bollirlo prima per essere sicuri che diventi sterile. Ricordiamoci però di riportare il latte a temperatura ambiente, prima di farci lo yogurt, altrimenti potremmo avere brutte sorprese.
    Questo perché eventuali batteri potrebbero interferire con i nostri fermenti lattici vivi e non otterremmo uno yogurt bello cremoso. 

    Se non volete usare latte di origine animale, provate anche con la bevanda alla soia o di riso.

     

    SCELTA DELLO YOGURT DI PARTENZA o FERMENTI

    Vi consiglio di provare con un qualsiasi yogurt di vostro gusto.  Affinché il nostro latte possa trasformarsi in yogurt, dobbiamo fornirgli dei batteri specifici e mantenerlo ad una temperatura costante intorno ai 35 gradi.  Alla temperatura ci pensa la yogurtiera mentre ai batteri necessari provvede lo yogurt di partenza, quello che acquisteremo per cominciare la nostra produzione domestica. 
    Quelli che a noi interessano sono il Lactobacillus bulgaricus e lo Streptococcus termophilus.  Se, per caso, con lo yogurt che avete scelto, dovesse venirvi fuori uno yogurt troppo liquido o non venirvi affatto, allora provate un'altra marca. L'importante è che non sia uno yogurt zuccherato o light.  Deve essere BIANCO e INTERO!

    Se invece, volete andare sul sicuro, usate lo yogurt greco.

     

    I TEMPI NELLA YOGURTIERA

    In genere per fare uno yogurt bello cremoso ci vogliono dalle 8 alle 12 ore. Il tempo non è standard ma varia a seconda delle condizioni ambientali, della forza dei fermenti, e del tipo di latte. Se trascorse le 8 ore, lo yogurt ci appare ancora troppo liquido, rimettiamo il coperchio alla yogurtiera, e facciamola lavorare ancora un paio d'ore. Se i fermenti sono quelli giusti vedrete che questo tempo aggiuntivo vi darà lo yogurt denso che desiderate.

    Al contrario, quando fa molto caldo, può essere necessario spegnere la yogurtiera già dopo 6 ore. Vi accorgerete se lo yogurt si sta scaldando troppo, non solo prendendo in mano un vasetto, ma anche da una certa quantità di siero giallino che può formarsi in superficie. Nel dubbio, verificate sempre lo stato dello yogurt.


    RIFARE LO YOGURT

    Avete fatto il vostro primo yogurt, ed è venuto bene. Adesso però dovete ricordarvi di tenerne da parte un vasetto per la vostra seconda produzione. Da questo momento infatti, non userete più lo yogurt acquistato ma quello fatto da voi. Il vasetto di yogurt fatto in casa sarà la vostra madre o starter, come si dice in gergo culinario. Tenetelo in frigo ben chiuso perché vi servirà per rifare lo yogurt ancora, ancora, e ancora. 

    LADY B

    La yogurtiera BEPER è dotata di sette vasetti di vetro, molto solidi, con coperchio a vite in materiale plastico. Sono davvero belli da vedere e possono essere lavati interamente in lavastoviglie. 
    Se mangiate fuori casa, il vasetto è comodo da tenere in borsa, anche se è di vetro è molto resistente. Il vetro tra l'altro mantiene a lungo la freschezza dello yogurt e il tappo a vite ci permette di consumarlo in più tempi. Se poi quando fa caldo, avvolgiamo il  vasetto in carta d'alluminio, lo yogurt si scalderà molto più lentamente. 

     

    YOGURT ALLA VANIGLIA

    125 g di YOGURT NATURALE

    9 dl di LATTE INTERO

    50 g  di ZUCCHERO

    1 cucchiaio d’ESSENZA NATURALE DI VANIGLIA

    • Mescolare lo zucchero e l’essenza di vaniglia con lo yogurt.

    • Aggiungere gradatamente e sempre mescolando bene tutto il latte.

    • Versare il composto nel cestello.

    N.B.: non utilizzare l’essenza di vaniglia artificiale. Conferirebbe allo yogurt odore e sapore sgradevoli.

     

    YOGURT AGLI AGRUMI

    125 gr di YOGURT NATURALE

    9 dl di LATTE INTERO

    50 gr di ZUCCHERO

    10 gocce d’ESSENZA DI LIMONE o ARANCIA (reperibile in erboristeria)

    • Mescolare lo zucchero e l’olio essenziale con lo yogurt.

    • Aggiungere gradatamente e sempre mescolando bene tutto il latte.

    • Versare il composto nel cestello.

    N.B.: non utilizzare le essenze di limone o arancia artificiali. Conferirebbero allo yogurt odore e sapore sgradevoli.

     

    YOGURT ALLA FRUTTA

    125 gr di YOGURT NATURALE

    7 dl di LATTE INTERO

    50 gr di ZUCCHERO

    200 gr di FRUTTA A PIACERE (banane, fragole, pesche, ecc…)

    • Schiacciare con una forchetta (oppure frullare se piace) la frutta fino ad ottenere una purea.

    • Aggiungere lo zucchero e mescolare accuratamente.

    • Diluire lentamente con il latte.

    • Versare il composto nel cestello.

    N.B.: la frutta utilizzata in questa preparazione tenderà ad ossidarsi e quindi a scurire. Ciò non compromette la buona riuscita dello yogurt né la commestibilità.

    Condividi sui social network

    Questo sito fa uso di cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Accettando questa informativa dai il consenso al loro utilizzo. ok Voglio saperne di più